Parole del dialetto Curinghese

Clicca su una lettera e scegli la parola da ascoltare

A

ABBARROCCARA
Affrettare

Era tuttu abbarroccatu.
Si affrettava molto.

ABBALLATURI
Ballatojio 

Si fhicia n’abballaturi avanti a casa.
S’è costruito un ballatoio davanti casa.

ABBISARA
Avvertire

L’abbisai pe’ domana.
L’ho avvisato per il lavoro di domani.

ABBORDARA
Abbordare 

Chiggha guagliuna non’è fhacili d’abbordara.
Quella ragazza non è facile da avvicinare.

ABBRAMATU
Egoista

Sì n’abbramatu.
Sei egoista, vuoi tutto per te.

ABBUCATU
Avvocato

Mi siembri n’abbucatu pe’comu parri.
Sembri un avvocato come parli bene.

ABBUCCARA
Svuotare

Abbuccau cuomu nu hfissa.  
Ci ha creduto ciecamente.

ABBUSCARA
Prenderle

Abbuscau cu li cazzi.
Doppio significato: prendere botte;
procurarsi cercando.

ACCHJIAPPARA
Acchiappare

S’acchjiapparu.
Hanno litigato. Oppure: prende.

ACCIEGGHU
Uccello

Acciegghu e malaguru;
Si usa per indicare persona pessimista in tutto.

ACCIPRIEVITI
Arciprete

Nc’è l’acciprieviti.
C’è il parroco.

ACCIU
Sedano

Precurami nu peda d’acciu.
Ptocurami un cespo di sedano.

ACCONZARA
Aggiustare

T’acconzau pe’ li hfiesti e pe’ li dominichi.
Sistemare qualcosa.

ACCUCCHJIARA
Accumulare

Continua ad’accucchjiara.
Continua ad accumulare.

ACCUSSì
Così

Miegghjiu accussì capiejiu.
Meglio così che peggio

B

BABBU
Cretino

Siembri nu babbu.
Sembri un cretino.

C

CACENTARI
Vermi

Nci vuonu cacentari mu pigghji l’angigghi.
Ci vogliono i vermi per pescare anguille.

D

DANNU
Danno

Hficia cchjiù dannu igghu ca u terramuotu.
Ha fatto più danno lui che il terremoto.

E

ERVA
Erba

L’erva de lu vicinu è sempre cchjiù virdi.
L’erba del vicino è sempre più verde.

F

FHACCI
Faccia

Guarda chi fhacci chi hava.
Guarda che faccia ha.

G

GABBARA
Abbindolare

No’ ti fhara gabbara de igghu.
Non ti fare abbindolare da lui.

I

INTRA
Dentro

Si nda trasìu intra.
E’ entrato dentro.

J

JANCU
Bianco

Sini jiancu cuomu nu linzuolu.
Sei banco come un lenzuolo.

L

LACRIMA
Lacrima

Pari Peppa lacrima.
Mi sembri uno che piange sempre.

M

MACCARRUNARU
Matterello

L’acchjiappau cu lu maccarrunatu.
Lo ha menato col matterello.

N

NANNU
Nonno

Bellu do’ nannu sua.
E’ il bello di suo nonno.

O

OGGHJIALUORU
Orzaiolo

Nci nescìu l’ogghjialuoru.
Gli è cresciuto  l’orzaiolo.

P

PACCARU
Schiaffo

Nci jiettau nu bellu paccaru nta fhacci.
Gli ha dato uno schiaffone in faccia.

Q

QUAGGHJIAU
Rassodato

Quagghjiau .
Si è addormentato.

R

RAFHALIJIARA
Russare

Rafhalijia cuomu nu puorcu.
Russa come un majiale.

S

SACCU
Sacco

U piscau cu li mani nto saccu.

T

TABACCHIERI
Porta Tabacco

Chjiacchjiari e tabbacchjieri e lignu.
Chiacchiere e tante cose inutili.

U

UNTARA
Ungere

Nci penza igghu ad’untara l’ingranaggiu.
Ci pensa lui a risolvere il problema.

V

VACABBUNDU
Vagabondo    

Sì nu bellu vacabbundu.
Sei un bel vagabondo

Z

ZAFHALIJIA
Pioviggina

Sta zafhalijiandu.
Il tempo sta piovigginando.